Vernice a monumenti ai combattenti

Lüchow-Dannenberg, 3 ottobre 2018

Nella notte al 03 ottobre, giorno dell’unità tedesca, abbiamo attaccato alcuni monumenti al combattente in vari luoghi del Wendland (distretto rurale Lüchow-Dannenberg, Bassa Sassonia).

È evidente che con i monumenti non si tratta di lutto. Le iscrizioni fanno a gara in schifosità e rappresentano uno schiaffo in faccia ad ogni vittima delle guerre d’aggressione tedesche. Giusto adesso, in tempi di un ulteriore balzo a destra della società, è sempre più importante intervenire laddove il nazionalismo aggressivo si nasconde dietro un folclore apparentemente innocuo, di non evitare di innervosire sempre ancora lx cittadinx tradizionalistx e di affrontare i problemi alla radice: La celebrazione del carattere nazionale non esiste solo nella AfD e nelle demo nazi, ma dappertutto attorno a noi!

Il 18 novembre è “Giorno di Lutto Popolare”. Nell’occasione di questa festa, davanti ai monumenti si radunano diversi gruppi nazionalisti, che vanno fino ax nazi dichiaratx, per celebrare collettivamente i loro valori tedeschi: Orgoglio, Onore, Virilità & Patria. Invitiamo all’attacco con la vernice o alla distruzione totale dei blocchi di cemento, dei soldati di pietra, delle croci di ferro e delle stele per rovinare la festa alle bande di porci! Anche altre regioni sono zeppe di “monumenti”. Vi invitiamo ad imitarci!

Fonte: Indymedia, trad. mc