Vernice a casa di famiglia AfD

192662Stoccarda (Stuttgart), 4 ottobre 2016

Nella notte dal 3 al 4 ottobre abbiamo attaccato con la vernice l’abitazione del parlamentare regionale AfD Heinrich Fiechtner e della candidata AfD Astrid Fiechtner in via … a Stoccarda e la scelta della data e dell’obiettivo non è casuale, perciò alcune parole in merito.

Chi è Heinrich Fiechtner? L’oncologo è della vecchia guardia della AfD Württemberg e era assessore già sotto l’ex-dirigente di partito Lucke. Come appartenente all’ala d’estrema destra lavorava dagli inizi per un evoluzione verso destra del partito. L’attuale posizionamento in favore a Jörg Meuthen nella diatriba tra fazioni si può benissimo considerare una mossa carrieristica e non deve assolutamente illudere sui suoi principi ostili all’umanità.

Heinrich Fiechtner non è uno sconosciuto neanche oltre la scena politica. Per esibirsi nella frazione comunale AfD emerge regolarmente con le sue gaffe verbali e volgarità e provocazioni contro le proteste antirazziste.
Anche per questo lo abbiamo preso di mira.
Come potrai capire con un’occhiata alla facciata di casa tua, purtroppo non puoi sempre ripararti dietro gli sbirri, Fiechtner.

Il 3 ottobre cosa c’entra? Di nuovo, a suon di randellate, gli sbirri hanno imposto un’iniziativa AfD nel quartiere Cannstadt di Stoccarda. Era invitato il gota dell’estrema destra del partito incluso Markus Frohnmaier, con le sue velleità da diplomatico e aizzatore della Junge Alternative. Non stupisce che l’iniziativa si celebra nel cosiddetto giorno dell’unità tedesca. Con l’annessione e il saccheggio della DDR da parte del capitale tedesco e la contemporanea ondata nazional-razzista, alla fin fine si sono realizzati molto prima della sua nascita due dei temi centrali della AfD. Cioè l’acutizzazione delle condizioni di sfruttamento capitalista a detrimento di larghe fasce della popolazione e il razzismo pratico vantaggioso alla logica della valorizzazione. Oggi si tratta di farne un pacchetto ancora migliore per tutta la Germania.
Sappiamo che il problema di fondo si chiama capitalismo. Parte importante di una prospettiva anticapitalista è e rimane però una lotta determinata contro la destra. Proprio per questo, i funzionari tipo Fiechtner devono essere attaccati.
Perciò “non ci rivolgiamo a te” con le parole, Fiechtner, bensì con la nostra azione concreta. Che ne seguano delle altre. Gli stimoli abbondano.
Attaccare i populisti di destra, sempre e dappertutto.

Fonte: Linksunten